5 giugno 2018 – Lina Bolzoni ospite degli Incontri con le Eccellenze

Ultimo appuntamento prima dell’interruzione estiva, Lina Bolzoni sarà ospite del prossimo incontro con le eccellenze, in programma per martedì 5 giugno 2018 alle ore 17.30 all’Auditorium del Palazzo delle Esposizioni di Piazza San Martino n. 7

Stiamo sperimentando una rivoluzione tecnologica che mette in questione il mondo tradizionale del libro e della lettura. Nasce di qui l’idea di recuperare i grandi miti che il Rinascimento (e il mondo classico) hanno costruito intorno alla lettura e che trovano la loro formulazione più famosa nella lettera di Machiavelli a Vettori: “rivestito condecentemente entro nelle antique corti degli antiqui huomini,[…] dove io non mi vergogno parlare con loro, e domandarli della ragione delle loro azioni; e quelli per loro umanità mi rispondono”.

 A partire da Petrarca si ripercorrono le diverse espressioni del tema della lettura intesa come incontro personale, come dialogo con gli autori, che vive al di là del tempo e della morte. Fino a che Tasso denuncerà i rischi dell’immaginazione, l’invasione della propria interiorità da parte dei ‘fantasmi’ e delle passioni presenti nel testo che si legge: un ‘pericolo’ che sarà alla base della diffidenza verso i romanzi.” [Lina Bolzoni, maggio 2018]

bolzoni_invito_17-30

Lina Bolzoni ha insegnato Letteratura italiana alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

E’ stata  visiting professor in diverse università,  fra cui Harvard e New York University, il Collège de France e l’Ecole Normale Supérieure di Parigi; è stata visiting fellow a Oxford, a All Souls College e Christ Church. Nel 1989 ha curato la parte iniziale della mostra “La fabbrica del pensiero. Dall’arte della memoria alle neuroscienze” (Firenze, Forte Belvedere; 1990 Parigi, Cité des Sciences et de l’Industrie); nel 2012 ha curato a Pisa la mostra su Donne e cavalieri, incanti, follia. Viaggio attraverso le immagini dell’”Orlando Furioso” e nel 2015 ha curato la mostra  Orlando Furioso e le arti” presso la Biblioteca Corsiniana della Accademia Nazionale dei Lincei.

E’ socio nazionale della Accademia dei Lincei, socio onorario della Modern Language Association e membro della American Philosophical Society, dell’Académie des Inscriptions et Belles Lettres, Institut de France e fellow della British Academy.

Collabora alle pagine culturali del “Sole 24 ore”.

Fra i suoi libri, l’edizione delle Opere letterarie di Tommaso Campanella, La stanza della memoria. Modelli letterari e iconografici nell’età della stampa (Torino, Einaudi, 1995), tradotto in inglese, francese, spagnolo e giapponese; La rete delle immagini. Predicazione in volgare dalle origini a Bernardino da Siena, Torino, Einaudi, 2002, (tradotto in inglese e in giapponese) che ha vinto il premio Brancati per la saggistica, il premio speciale del Presidente del Premio Viareggio, il premio della Modern Language Association of America; Poesia e ritratto nel Rinascimento, Bari, Laterza, 2008; Il cuore di cristallo. Ragionamenti d’amore, poesia e ritratto nel Rinascimento, Torino, Einaudi, 2010; Il lettore creativo. Percorsi cinquecenteschi fra memoria, gioco, scrittura, Napoli, Guida, 2012; l’edizione dell’Idea del theatro di Giulio Camillo per Adelphi, il volume L’Orlando Furioso nello specchio delle immagini curato per l’Enciclopedia italiana.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn