Prosegue il ciclo “Incontri con le eccellenze”: Irene Sanesi su ECONOMIA & CULTURA

bozza_locandina_sanesi

Il contributo “Economia e cultura: siamo tutti prosumer in un mondo dove ‘more is different’” intende esaminare le interazioni tra due ambiti solo apparentemente distanti: da un lato l’economia, con i sui fini paretiani (massimo risultato-minimo sforzo) e dall’altro la cultura, nelle sue molteplici declinazioni.

All’interno di questa cornice si discuterà degli effetti della globalizzazione e della complessità, variabili cruciali del nostro tempo, e di come si sia evoluto l’homo oeconomicus attraversando la storia (sapiens-faber-ludens-saecularis) fino a giungere a codificare quella strettissima quanto fruttuosa interrelazione tra economia e cultura.

Entrando nel vivo (ed in parte nel tecnico) si affronteranno i seguenti temi:

la nuova visione del patrimonio culturale: asset da valorizzare non solo come bene immobile (con il conseguente approccio sostanzialista tendente alla rendita di posizione e ad un’economia turistica massificata), ma anche come segno identitario, strumento di partecipazione, economia di senso, generatore di simboli;

il design della governance: aspetto di rilevo nelle sue componenti giuridiche, organizzative e gestionali, nel dilemma progettuale tra vecchi e nuovi modelli;

la creazione di valore: quale segno, frutto e vantaggio competitivo per chi investe in cultura (artbonus, sponsorship, società benefit);

la comunicazione oltre i numeri: ovvero “come” raccontare la creazione di valore ponendo al centro l’accountability, rendere conto con trasparenza, presentando le performance nelle componenti intangibili e non solo economiche e finanziarie.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn