Apertura sale espositive: tutti i pomeriggi dal martedì al venerdì

Lacrime di sale – La storia di Pietro Bartolo medico di Lampedusa

[:it]Lucca Bartolo 170217lacrimedisale

Sala Tobino, venerdì 17 febbraio 2017 ore 17.30

Presentazione del libro di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta “Lacrime di sale. La mia storia quotidiana di medico a Lampedusa tra dolore e speranza”

 

 

Firenze, 6 febbraio 2017- A due mesi esatti dall’incontro con gli studenti dell’ISI “Pertini” e del Campus-Scienze del Turismo di Lucca, e appena prima di partire per Los Angeles dove il documentario di Gianfranco Rosi “Fuocoammare” è in lizza per gli Oscar, Pietro Bartolo e la coautrice e giornalista Rai Lidia Tilotta saranno a Lucca, nella Sala Tobino di Palazzo Ducale, il 17 febbraio dalle 17,30 alle 19,30 per presentare il loro libro “Lacrime di sale. La mia vita di medico a Lampedusa tra dolore e speranza” (Ed. Mondadori).

L’incontro, aperto alla cittadinanza, è frutto di una collaborazione molto attiva sul fronte della sensibilizzazione ai diritti umani sul territorio lucchese tra la Provincia di Lucca, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e il Robert F. Kennedy Human Rights Italia che dal 2005 porta i suoi progetti educativi nelle scuole di tutto il Paese.

“Siamo felici di riportare a Lucca il Dottor Bartolo, per dare l’opportunità a tutti i cittadini di vivere quelle emozioni che hanno provato gli studenti durante l’incontro del dicembre scorso. E siamo grati alla Provincia ed alla Fondazione Banca del Monte di Lucca di percorrere con noi questo importante tratto di strada verso l’affermazione dei diritti di tutti, sperando che questo incontro porti fortuna a “Fuocoammare”!”, queste le parole di Maria Lina Marcucci, Presidente del Robert F. Kennedy Human Rights Italia.

“La profondità e la forza dell’incontro avvenuto in dicembre nel nostro auditorium – sono le parole di Oriano Landucci, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca – ci hanno tanto colpito che non poteva, quella, rimanere l’unica occasione per incontrare e far incontrare un uomo che è portatore di un così importante messaggio di umanità e pace. Per questo abbiamo volentieri collaborato all’organizzazione di questo nuovo incontro, aperto a tutti coloro che desiderano sapere come stanno le cose a Lampedusa, perché quell’isola che sembra lontana, e lontana non è, chiama tutti a prendere una posizione, a guardare in faccia alla realtà della nostra epoca di laceranti conflitti”.

Il Robert F. Kennedy Human Rights Italia, presieduto da Maria Lina Marcucci, è attivo in Italia dal 2004 ed ha sede a Firenze, presso l’ex carcere cittadino de Le Murate, un luogo altamente simbolico, trasformato, da spazio di sofferenza e privazione, a simbolo di libertà e cambiamento. In questa struttura, è stata inaugurata la “Robert F. Kennedy International House of Human Rights”, che si compone di dodici stanze ad uso foresteria, di un ampio cortile interno che ospita incontri e conferenze e di un salone monumentale per mostre, eventi e esposizioni.

Una delle principali attività del Robert F. Kennedy Human Rights è l’educazione ai diritti umani che viene portata avanti anche attraverso la promozione del progetto educativo per le scuole di ogni ordine e grado “Speak Truth To Power-Coraggio Senza Confini”. Il Robert F. Kennedy Human Rights Italia si avvale della preziosa esperienza sul campo di attivisti dei diritti umani invitandoli a partecipare a eventi, tavole rotonde, campagne di sensibilizzazione, corsi di formazione ed altre attività legate alla promozione della giustizia, dei diritti dell’uomo e della dignità della persona.

A partire dal 2016 il Robert F. Kennedy Human Rights Italia ha deciso di impegnarsi a favore di politiche inclusive dei processi migratori in atto nella regione Euro-Mediterraneo. In questo modo, il Robert F. Kennedy Human Rights Italia contribuirà allo sviluppo di progetti e reti di supporto in favore di una efficace inclusione dei rifugiati che sono costretti, ogni giorno, ad abbandonare le proprie case alla cerca di migliori condizioni di vita.

Per informazioni:

Valentina Pagliai 3393276164

pagliai@rfkhumanrights.org[:]