Apertura sale espositive: tutti i pomeriggi dal martedì al venerdì

Mauro Lovi / VOLILOVI

Dal 15 giugno al 14 luglio 2019 una mostra multiforme sull’essenzialità dell’esperienza artistica di Mauro Lovi, che è architetto, pittore e designer, nato nel 1953 a Lucca, dove lavora. Nel 2005 con il libro La casa nella scatola, realizzato per Comieco Milano, si aggiudica il Premio nazionale Gianfranco Fedrigoni nella sezione editoria della comunicazione. Ha partecipato ad esposizioni di arte e design come la Biennale di Venezia e curato diverse mostre in Italia e all’estero; è membro del Comitato Scientifico della Fondazione Ragghianti.

“…Le parole che seguono le rivolgeva a me il professore di Ornato disegnato, quando molti anni fa girava tra i cavalletti, al Liceo, con il maxicappotto e le mani dietro la schiena, osservando i nostri disegni, mentre ero intento a lottare tra i colori e la natura morta, come modello, composta  sul trespolo. Vola Lovi, sogna ragazzo! Parole che sono ritornate in mente da una profondità di 50 anni, tanti ne sono passati dall’inizio del percorso nel mondo dell’arte con la mia iscrizione al Liceo Artistico di Lucca, in questi giorni mentre sto preparando questa mostra le ho utilizzate per il titolo, in Volìlovi a mo’ di velivolo, di veicolo che ha accompagnato in sottofondo, il mio viaggio nel linguaggio dell’arte. Parole che mi permettono di ricordare e ringraziare il professor Massimo Micheli per la passione e il rigore con cui ha educato me e tanti altri allievi all’amare l’uso dei colori e del disegno. Parole che rimandano al viaggio, a tentativi di elevazione da parte mia, di voli a volte riusciti altre volte no: di voli pindarici, di voli fisici, di voli metafisici.

Nella mostra ho voluto presentare alcune opere degli ultimi due decenni ed altre eseguite di recente,  documentando il lavoro di questi anni, considerando che è tanto tempo che non espongo a Lucca. Un percorso eterogeneo dove mi sono confrontato con varie discipline pittura, architettura, grafica design ecc. come è eterogenea la curiosità con cui ho guardato le cose e individuato mentre lo impari il linguaggio con cui esprimerla…”

estratto dal Catalogo, VoliLovi – Maggio 2019, di Mauro Lovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *